focaccia barese bake off 9

Uno dei profumi che mi muoverà sempre l’anima è quello della focaccia barese di nonna Giulia, la “f’cazz”. L’ho vista fare migliaia di volte, io stesso l’ho impastata altrettante, e ogni volta è sempre un sogno ad occhi aperti. I miei amici la pretendono in ogni occasione e non c’è volta che ne avanzi: pomodoro, olive verdi, una base soffice e corposa che si scioglie in bocca. Provate la mia focaccia barese, vi svelo tutti i segreti! Se volete mettervi alla prova con qualcosa di sofisticato, la mia torta moderna salata vi aspetta.

La mia focaccia barese

La mia focaccia barese

Ecco la mia focaccia barese, come da generazioni si fa in casa mia: tutti i segreti.
4 from 1 vote
Porzioni 10

Ingredienti
  

Ingredienti per 2 teglie da 22 cm

  • 250 g semola rimacinata di grano duro
  • 350 g farina 00
  • 12 g lievito di birra fresco
  • 300 ml acqua tiepida
  • 10 g sale fino
  • 5 g zucchero semolato
  • 150 g patata lessa
  • 50 ml olio di oliva extravergine

Per condire

  • 800 g pomodori freschi tipo Piccadilly
  • q.b. origano secco
  • q.b. olio di oliva extravergine
  • 1 pomodoro pelato con il suo succo
  • q.b. sale fino
  • 20 olive verdi baresane

Istruzioni
 

Per l'impasto

  • Io ho usato una planetaria munita di gancio ma potete procedere a mano. Sciogliete lievito e zucchero nell'acqua tiepida. Mettete la farina e la semola in una ciotola, insieme al sale, e versate l'olio al centro. Ora, la miscela con il lievito: versatela a filo e impastando delicatamente.
  • Aggiungete la patata, sbucciata e schiacciata, e impastate con planetaria a velocità 1 per 10 minuti. L'impasto dovrà risultare elastico e leggermente appiccicoso.

Lievitazione

  • Trasferite l'impasto in una ciotola capiente ben oliata, e lasciatelo lievitare per 2 ore in luogo tiepido e asciutto (il forno spento, ad esempio). Dividete l'impasto lievitato in 2 porzioni.

L'intingolo di nonna Giulia

  • Ungete abbondantemente le teglie e adattate l'impasto in ciascuna, modellandolo con i polpastrelli. Mi raccomando: lasciate dei bei solchi, sono fondamentali!
  • Tagliate a metà i pomodorini lavati e schiacciateli in ogni solco adagiando nell'impasto la parte tagliata: dovranno rompersi, schizzare.
  • Schiacciate il pelato direttamente sulla focaccia. Nel suo succo unite sale, olio e aggiungete poca acqua per creare un intingolo da versare abbondantemente sulle focacce. Completate con origano, sale e olive.
  • Cuocete le focacce in forno statico preriscaldato a 250°C per 30 minuti.

Note

Non abbiate paura ad abbondare con l'intingolo di nonna Giulia: più umidità ci sarà sull'i pasto e più sarà gustoso. 

13 commenti

  1. Io ho la pasta madre proverò a farla ☺️

    1. wow ottima idea

  2. Sono Barese anch’io, di Bitritto, ma abito fuori, i miei genitori ci abitano ancora. Sono andata a trovarli e ho fatto la tua focaccia, sono rimasti estasiati da questa ricetta. Grazie Giacomo, un forte abbraccio 🤗

    1. Grazie a te qusto tuo commento mi ripaga di tutti i sacrifici.

  3. Pepe,se invece del lievito fresco di birra uso quello disidratato, può andare bene lo stesso? E se sì, che quantità? Baci

    1. Ciao Cara, va bene ugualmente considera che il disidratato è la metà del fresco 🙂
      quindi 12g dievito di birra fresco corrispondono a 6g di lievito secco, che va reidratato nell’acqua tiepidia

      1. Grazie Pepe,molto gentile 😘

  4. Ciao Pepe, ma quindi con queste dosi escono due teglie di focaccia? O posso fare un unica teglia grande rettangolare?

    1. Ciao Marika, confermo puoi fare un’unica teglia grande

  5. patrizia ianniello

    Ciao Giacomo, un’altra domanda: il mio forno come temperatura ha max 230 gradi: come mi regolo?
    Baci…e grazie 😘
    Patty

    1. Va benissimo a questo punto prolunga la cottura di almeno 10 minuti per lato

      1. patrizia ianniello

        4 stars
        Grazie Giacomo

        1. Grazie a te 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Potrebbe anche interessarti...